Il programma di formazione della Cooperativa Horizon con il Piano Rilanciare Sicurezza e Competenza

Introduzione

Se il cambiamento e l’innovazione sono da sempre idee di sviluppo connaturate al mondo dell’impresa, gli effetti della pandemia hanno prodotto per il sistema un’accelerazione tanto repentina quanto inevitabile. L’acquisizione di nuove conoscenze e competenze è considerata ora tra i principali driver di crescita e sviluppo delle aziende, in un contesto di cambiamento strutturale di ogni organizzazione, basato sulla riconversione e sull’ammodernamento dei prodotti e dei servizi delle imprese. Tutto ciò ancor di più come conseguenza dell’emergenza sanitaria, al fine della salvaguardia occupazionale e della tenuta economica delle realtà imprenditoriali.

Le scuole, con i fisiologici stop and go, hanno riaperto alla fine di settembre 2020 e tutto è cambiato per bambini e genitori nel corso di un lungo anno: ci sono state nuove regole, nuovi spazi, orari e modalità differenti rispetto al recente passato. Le misure adottate per contrastare il diffondersi del virus hanno implicato un distanziamento sociale, che ha portato e porta ancora a vedere «l’altro» come potenzialmente pericoloso in quanto possibile incubatore e vettore del virus. Bisogna, quindi, aiutare i bambini a capire che le misure poste in essere sono una forma di protezione reciproca, senza per questo negare emozioni quali il timore o la paura ma riportandole in un processo di ‘cura’ del prossimo.

Il piano di formazion e nella ‘galassia’ Horizon

La finalità prioritaria del piano di formazione in Horizon è quella di reimpostare le modalità organizzative ed operative in una scuola paritaria, gravemente colpita dalla crisi in atto, per consentire un approccio educativo differente nei confronti dei bambini e per la sopravvivenza/rilancio della cooperativa medesima. 
Il piano persegue l’obiettivo di fornire una risposta concreta ai fini della tutela dell’azienda, dei lavoratori e dei bambini in un periodo in cui sarà necessario convivere con il virus e i seguenti obiettivi specifici:

  • far acquisire competenze tecniche e professionali, per mantenere l’occupazione;
  • promuovere un ambiente lavorativo sano e sicuro per tutti;
  • sostenere lo sviluppo economico attraverso la diversificazione, la creatività e l’innovazione;
  • promuovere la parità di genere nella formazione.

Tutto ciò può essere fatto grazie all’utilizzo dei fondi interprofessionali e attraverso un programma di formazione cucito su misura delle esigenze e dei bisogni della Cooperativa Horizon che conosceremo da vicino.

Cosa sono i Fondi Paritetici Interprofessionali?

I Fondi Paritetici Interprofessionali istituiti con Legge 388/2000 sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni sindacali e finalizzati alla promozione di attività di formazione rivolte ai lavoratori occupati. Sono autorizzati a raccogliere lo 0,30% versato all’Inps e a ridistribuirlo tra i loro iscritti.

Fon.Coop è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative. Esso non ha fini di lucro ed è stato costituito nel 2001 dalle maggiori organizzazioni di rappresentanza delle imprese cooperative:

  • Agci – Associazione Generale Cooperative Italiane
  • Confcooperative – Confederazione Cooperative Italiane
  • Legacoop – Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue
  • e dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori italiani Cgil, Cisl, Uil.

L’azienda in formazione

Horizon Società Cooperativa Sociale Onlus a r.l., con 110 dipendenti e 36 in formazione, ha sede a Taurisano, nel Basso Salento. Costituita nel 1998, è specializzata ed opera nel settore socio-educativo e sociale, applica il Contratto Nazionale di Lavoro delle società cooperative e ha nell’oggetto sociale l’organizzazione, la promozione e la gestione dei servizi socio sanitari, educativi, assistenziali, cura e vigilanza per minori, portatori di handicap, anziani, ecc. Sin dalla costituzione la cooperativa opera nel privato sociale usufruendo di prestazione lavorativa dipendente e/o professionale di figure altamente specializzate (educatori-assistenti sociali, pedagogisti, psicologi, mediatori familiari e culturali).

L’ente che eroga la formazione

Asesi è l’Associazione Servizi Sindacali senza scopo di lucro promossa dal sindacato confederale Cisl di Lecce. Costituita nel 1995 per affiancare la Cisl nelle attività di formazione dei dirigenti provinciali e comunali dell’organizzazione sindacale.

Dal 2003 opera nel settore della formazione professionale ed ha realizzato numerosi corsi di formazione finanziati dalla Regione Puglia e dal Fondo Sociale Europeo.

Negli anni ha realizzato progetti comunitari in partenariato con altri enti ed associazioni e corsi per occupati e disoccupati. Ha promosso e realizzato azioni di formazione continua per numerose aziende del territorio, ottenendo ottimi risultati in termini di occupazione.

Dal 2005 è accreditata alla Regione Puglia in quattro ambiti formativi:

  • obbligo formativo;
  • formazione superiore;
  • formazione nell’area di svantaggio;
  • formazione continua.

Nel 2010 ha ampliato la propria offerta formativa aderendo ai Fondi Paritetici Interprofessionali.

Nel 2012 Asesi ha ottenuto da Agiqualitas il certificato di sistema di qualità conformemente ai requisiti della normativa Uni En Iso 9001:2008, nella progettazione, erogazione e gestione dei servizi formativi.